Il Cartone Ondulato

Home » Il Cartone Ondulato
Il Cartone Ondulato2018-09-15T15:24:49+02:00

La struttura del cartone ondulato è paragonabile a quella di un ponte.

Cartone Ondulato - Ondulazioni -Scatolificio Nuova Azeta

Il Cartone Ondulato è resistente agli urti, colpi, cadute e vibrazioni: può sopportare i trattamenti peggiori, senza perder alcuna delle sue proprietà.
Il più semplice cartone ondulato (cartone ad onda semplice o cartone semplice) è costruito dalla unione di:
2 superfici di carta piane (o tese) dette anche copertine o fodere
1 superficie di carta ondulata interna chiamata anche rigatura

La costruzione del cartone ondulato forma una serie di archi connessi che hanno la capacità di sostenere forti pesi.
La struttura conferisce al cartone ondulato notevole leggerezza, rigidità e resistenza.
Oltre al cartone ad onda semplice, sono molto utilizzati quelli a:
doppia onda
tripla onda

Le Ondulazioni hanno il compito di distanziare le copertine.

Per mantenere il loro “spessore” originale le ondulazioni debbono essere rigide ed avere una buona resistenza allo schiacciamento.
Ogni ondulazione assume il ruolo di una nervatura e ciascuna di esse darà il proprio apporto alla resistenza complessiva del cartone.
La forma delle ondulazioni assicura elasticità che consente di ammortizzare i colpi ricevuti.

Onda Alta (A):

36 onde/per 30,48cm (linear foot)
Il primo tipo di onda realizzato
Determina un cartone con uno spessore superiore a 4,5 mm.
Lo spessore del cartone influisce direttamente sulla resistenza alla compressione verticale degli imballaggi, così come ne accresce il potere ammortizzante.
Minore, rispetto ad altri tipi di onda, risulta invece la resistenza alla compressione in piano.
Stampabilità non eccessiva in quanto il passo dell’onda non facilita una perfetta planarità delle copertine.

Onda Bassa (B)

49 onde/per 30,48cm (linear foot)
Determina un cartone con spessore compreso tra millimetri 2,5 e 3,4.
Il numero di onde contenuto in un metro lineare assicura una buona resistenza alla compressione in piano ed una buona stampabilità.
Il suo ridotto spessore non favorisce la resistenza alla compressione verticale.
Spesso è preferito per linee automatiche, per separatori

Onda Media (C)

41 onde/per 30,48cm (linear foot)
Si stima che l’80% delle scatole di cartone vengano realizzate in onda media Determina un cartone con spessore compreso tra millimetri 3,5 e 4,4.
Questo tipo di onda, si è rapidamente diffuso ed il suo impiego è generalizzato perché è un ottimo compromesso tra il consumo di carta e la qualità delle prestazioni.
Offre una stampabilità migliore, a parità di grammatura della copertina.
Garantisce una buona resistenza sia alla compressione in piano che a quella verticale

Micro Onda (E)

90 onde/per 30,48cm (linear foot)
Determina un cartone con spessore inferiore a mm 2,5.
Eccellente stampabilità grazie alla planarità della copertina determinata dall’alto numero di onde.
Largamente utilizzato nella produzione di astucci o similari.

Piccola Storia del Cartone Ondulato

  • 1817 – In Inghilterra viene prodotta la prima scatola di cartone commerciale (non ondulato).
  • 1856 – Viene brevettato il primo materiale ondulato esso viene utilizzato come rivestimento dei cappelli a cilindro inglesi.
  • 1871 – A New York viene rilasciato ad Albert Jones il brevetto per una carta ondulata. La carta ondulata viene usata per imballare bottiglie e i paralumi in vetro delle lampade ( o lanterne) a cherosene.
  • 1874 – G Smyth costruisce La prima macchina per la produzione di grandi quantità di cartone ondulato. Oliver Smyth migliora il disegno di Jones inventando il cartone ondulato con i fogli di rivestimento su entrambi i lati (la versione del cartone attuale).
  • 1890 – Lo scozzese Robert Gair inventa il cartone pre-tagliato o scatola di cartone – pezzi piatti fabbricati in serie che piegati diventano in scatole.
  • 1895 – Negli Stati Uniti viene prodotta la prima scatola di cartone ondulato. Wells Fargo inizia ad utilizzare scatole di cartone ondulato per le piccole spedizioni di merci.
  • 1900 – Inizia a diffondersi l’impiego del cartone ondulato.
  • 1903 – Il cartone ondulato viene approvato come materiale di trasporto valido. Il cartone ondulato viene utilizzato per spedire i cereali. L’avvento di cereali in fiocchi aumenta l’uso di scatole di cartone. La kellogg Company è la prima ad utilizzare per le scatole di cereali quelle di cartone.
  • 1908 – Il termine cartone ondulato diventa di uso comune nel commercio della carta.
  • 1909 – Viene sviluppata la stampa sul cartone con lastre di gomma.
  • 1957 – La stampa flessografica sostituisce la stampa tipografica a base di olio.

La struttura del cartone ondulato è paragonabile a quella di un ponte.

Cartone Ondulato - Ondulazioni -Scatolificio Nuova Azeta

Il Cartone Ondulato è resistente agli urti, colpi, cadute e vibrazioni: può sopportare i trattamenti peggiori, senza perder alcuna delle sue proprietà. Il più semplice cartone ondulato (cartone ad onda semplice o cartone semplice) è costruito dalla unione di: 2 superfici di carta piane (o tese) dette anche copertine o fodere 1 superficie di carta ondulata interna chiamata anche rigatura

La costruzione del cartone ondulato forma una serie di archi connessi che hanno la capacità di sostenere forti pesi. La struttura conferisce al cartone ondulato notevole leggerezza, rigidità e resistenza. Oltre al cartone ad onda semplice, sono molto utilizzati quelli a: doppia onda tripla onda

Le Ondulazioni hanno il compito di distanziare le copertine.

Per mantenere il loro “spessore” originale le ondulazioni debbono essere rigide ed avere una buona resistenza allo schiacciamento. Ogni ondulazione assume il ruolo di una nervatura e ciascuna di esse darà il proprio apporto alla resistenza complessiva del cartone. La forma delle ondulazioni assicura elasticità che consente di ammortizzare i colpi ricevuti.

Onda Alta (A):

36 onde/per 30,48cm (linear foot) Il primo tipo di onda realizzato Determina un cartone con uno spessore superiore a 4,5 mm. Lo spessore del cartone influisce direttamente sulla resistenza alla compressione verticale degli imballaggi, così come ne accresce il potere ammortizzante. Minore, rispetto ad altri tipi di onda, risulta invece la resistenza alla compressione in piano. Stampabilità non eccessiva in quanto il passo dell’onda non facilita una perfetta planarità delle copertine.

Onda Bassa (B)

49 onde/per 30,48cm (linear foot) Determina un cartone con spessore compreso tra millimetri 2,5 e 3,4. Il numero di onde contenuto in un metro lineare assicura una buona resistenza alla compressione in piano ed una buona stampabilità. Il suo ridotto spessore non favorisce la resistenza alla compressione verticale. Spesso è preferito per linee automatiche, per separatori

Onda Media (C)

41 onde/per 30,48cm (linear foot) Si stima che l’80% delle scatole di cartone vengano realizzate in onda media Determina un cartone con spessore compreso tra millimetri 3,5 e 4,4. Questo tipo di onda, si è rapidamente diffuso ed il suo impiego è generalizzato perché è un ottimo compromesso tra il consumo di carta e la qualità delle prestazioni. Offre una stampabilità migliore, a parità di grammatura della copertina. Garantisce una buona resistenza sia alla compressione in piano che a quella verticale

Micro Onda (E)

90 onde/per 30,48cm (linear foot) Determina un cartone con spessore inferiore a mm 2,5. Eccellente stampabilità grazie alla planarità della copertina determinata dall’alto numero di onde. Largamente utilizzato nella produzione di astucci o similari.

Piccola Storia del Cartone Ondulato

  • 1817 - In Inghilterra viene prodotta la prima scatola di cartone commerciale (non ondulato).
  • 1856 - Viene brevettato il primo materiale ondulato esso viene utilizzato come rivestimento dei cappelli a cilindro inglesi.
  • 1871 - A New York viene rilasciato ad Albert Jones il brevetto per una carta ondulata. La carta ondulata viene usata per imballare bottiglie e i paralumi in vetro delle lampade ( o lanterne) a cherosene.
  • 1874 - G Smyth costruisce La prima macchina per la produzione di grandi quantità di cartone ondulato. Oliver Smyth migliora il disegno di Jones inventando il cartone ondulato con i fogli di rivestimento su entrambi i lati (la versione del cartone attuale).
  • 1890 - Lo scozzese Robert Gair inventa il cartone pre-tagliato o scatola di cartone – pezzi piatti fabbricati in serie che piegati diventano in scatole.
  • 1895 - Negli Stati Uniti viene prodotta la prima scatola di cartone ondulato. Wells Fargo inizia ad utilizzare scatole di cartone ondulato per le piccole spedizioni di merci.
  • 1900 - Inizia a diffondersi l’impiego del cartone ondulato.
  • 1903 - Il cartone ondulato viene approvato come materiale di trasporto valido. Il cartone ondulato viene utilizzato per spedire i cereali. L’avvento di cereali in fiocchi aumenta l’uso di scatole di cartone. La kellogg Company è la prima ad utilizzare per le scatole di cereali quelle di cartone.
  • 1908 - Il termine cartone ondulato diventa di uso comune nel commercio della carta.
  • 1909 - Viene sviluppata la stampa sul cartone con lastre di gomma.
  • 1957 - La stampa flessografica sostituisce la stampa tipografica a base di olio.
Per offrire una migliore esperienza questo sito utilizza cookie tecnici. Continuando la navigazione acconsentite allo utilizzo dei cookie. Ok